tamtamcomunication@gmail.com

Il mondo del fundraising è sempre più competitivo: tenta nuove strade e pensa fuori dagli schemi per il tuo prossimo evento.

Non farlo da solo

Anche se ti sembrerà di avere l’intera raccolta fondi sulle tue spalle, si tratta di un lavoro di squadra.

Siediti con gli stakeholder dell’organizzazione e decidete insieme quali sono i valori che vuoi trasmettere e trovate insieme le risorse.

Una seduta di brainstorming vi aiuterà a delineare le strategie migliori e a pensare fuori dagli schemi.

Guardati intorno

Il mondo del fundraising è pieno di donatori assillati dalle Ong in continua competizione.

Questo significa che durante l’evento c’è sempre un limite di quanto denaro potrebbe essere raccolto attraverso i metodi tradizionali.

Ecco perché, se vuoi raggiungere un livello più alto, devi puntare sul crowdfunding o sulla raccolta peer-to-peer.

Leggi anche: Come incentivare le donazioni

pexels-photo-25349

Basta sprechi

Molte organizzazioni no profit sono a corto di personale, perché vivono la raccolta fondi giorno per giorno, anziché con una visione aziendale.

In questo caso è bene adottare una strategia da lean startup: aumenta l’efficienza di un processo produttivo riducendo o eliminando qualsiasi tipo di spreco, come ad esempio spese e attività superflue, oppure risorse non indispensabili o premature.

Leggi anche: Come aumentare le donazioni con i social media

Non è solo questione di soldi

Certo, è importante fissare un obiettivo e tenere gli occhi sul premio, ma ci sono altri aspetti importanti quando si raccolgono grosse somme di denaro.

Innanzitutto, tutti gli sforzi saranno inutili senza una strategia di marketing monitorata: devi capire da dove, come e da chi arrivano le donazioni.

Non è solo questione di soldi

Stacca la spina

E’ sempre stressante guidare una raccolta fondi su larga scala, sembra che 24 ore al giorno non bastino mai!

Ma a volte staccare la spina ti aiuterà ad essere più creativo: anziché spaccarti la testa dietro la scrivania, fai una passeggiata e rinfrescati le idee.

Sei pronto/a a mettere in pratica queste strategie? Scrivi in un commento qui sotto la tua esperienza e raccontaci del tuo prossimo evento!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *